INQUINAMENTO DA ACQUE NERE NEL GOLFO LAVENESE

LAVENO MOMBELLO - 15.12.2014 - Non è purtroppo la prima volta che si verifica una fuoriuscita di acque nere dall'impianto di collettazione di viale De Angeli, in fondo al lungolago lavenese. Era infatti già avvenuto alcune settimane fa e ancora nella serata di domenica 7 dicembre, dopo la segnalazione di un passante erano accorsi i vigili del fuoco e la nostra protezione civile di Laveno Mombello insieme con i carabinieri. In quell'occasione la protezione civile con la collaborazione della ditta Feraboli, aveva iniziato un controllo capillare e aprendo i pozzetti del viale per risalire al motivo della fuoriuscita di liquame, dopo aver appreso che l'impianto pompante era in funzione (qualche volta infatti la causa era stata proprio un gusto alle pompe di sollevamento che avevano determinato la fuoriuscita della sostanza inquinante) aveva individuato la causa del probabile problema.

Si era scoperto che a causa di un troppo pieno dell'impianto, le cui tubazioni scorrono sotto il viale De Angeli, le acque nere erano fuoriuscite proprio all'altezza del porto turistico posto in fondo a viale De Angeli. Il problema era stato quindi immediatamente segnalato ai tecnici comunali e il sindaco. Del fatto era stata informata dagli stessi vigili del fuoco anche l'Arpa di Varese. Martedì 9 dicembre era stata la volta di un'ennesima segnalazione da parte di un lettore de "La Prealpina" che ha inviato le foto al giornale: «Vi invio le foto e non la puzza» aveva scritto con ironia, chiedendo di sollecitare un intervento risolutore per una situazione ormai drammatica. Così i tecnici comunali sentiti anche dal sindaco Graziella Giacon (che invita i cittadini a segnalare le anomalie che si riscontrano direttamente all'amministrazione comunale), hanno risposto che si tratta di un problema di calibratura delle portate che si sta effettuando in queste settimane dopo la posa di nuove tubazioni e di nuovi allacci alla rete di sollevamento delle acque nere che sono pompate alla depurazione posta in località Pradaccio. Purtroppo il maltempo e i forti apporti idrici che come noto si sono registrati nelle scorse settimane, non hanno permesso di portare velocemente a termine questo importante intervento. I lavori intanto proseguono: nei giorni scorsi è intervenuta una ditta specializzata per effettuare la pulizia dell'impianto e si continuerà anche nei prossimi giorni sperando così di evitare nuove fuoriuscite, che sarebbero tuttavia, assicurano i tecnici, abbastanza contenute. L'impianto deve infatti far fronte alla collettazione di nuovi scarichi da via Repubblica. Dopo i lavori di realizzazione della nuova rotonda posta fra questa via e via Roma, sono state di fatto aumentate le portate verso l'impianto attraverso le tubazioni di viale De Angeli. Si sta pertanto lavorando per provvedere ad un corretto smaltimento delle acque nere così da evitare nuove maleodoranti sorprese.

e-max.it: your social media marketing partner

Registrati per commentare