VIA LE PIANTE PERICOLANTI DAL BORDO STRADA

VARESE - 24.02.2015 - Piano neve della Provincia di Varese: il consigliere Marco Magrini lancia un appello ai cittadini e sottolinea come «nonostante le difficoltà che sta attraversando l’ente, l’impegno della Provincia su questa fronte è molto alto e con buoni risultati». Ma se la pulizia delle strade è garantita da un piano che prevede, in caso di necessità, l’intervento su tutta la rete stradale della provincia fino a 90 mezzi tra spargisale e spazzaneve, qualche criticità, come dimostrato dopo le ultime due precipitazioni nevose, è data dalla mancata cura del verde lungo cigli stradali. Ed è qui che Magrini lancia un appello ai cittadini: «Confido nella responsabilità e nel buon senso dei proprietari degli spazi verdi affinché garantiscano i necessari interventi di messa in sicurezza. Mi riferisco alle aree private, dove Provincia non può intervenire direttamente.

Anche perché la mancata manutenzione comporta comunque un costo che ricade sulle spalle della comunità, oltre a impegnare in particolar modo vigili del fuoco e protezione civili, che ringrazio pubblicamente, al pari dei volontari, per il grande lavoro svolto nei giorni scorsi». Occorre poi sottolineare che Provincia di Varese ha già emesso un’ordinanza per quanto riguarda la cura e la manutenzione del verde di proprietà privata (siepi, arbusti e alberi) presente a bordo della strade provinciali, all’interno della quale si ricorda che la responsabilità delle potature e della cura e a carico dei proprietari stessi. Durante l’ultima nevicata, che ha interessato soprattutto il nord della provincia, il piano neve di Villa Recalcati ha funzionato, tanto è vero che non si sono verificati problemi di viabilità e le strade provinciali sono state salate per tempo e liberate dalla neve con l’intervento delle lame in maniera tempestiva. Su tutte le strade, infatti, è stata garantita la funzionalità senza alcuna interruzione.

e-max.it: your social media marketing partner

Registrati per commentare