News

DOMENICA SI DISPUTA IL 17°TROFEO ALFREDO BINDA DI CICLISMO FEMMINILE

  • Stampa

CITTIGLIO - 28.03.2015 - Domenica il 17° trofeo Alfredo Binda, Coppa del Mondo donne: partenza da Laveno Mombello e arrivo a Cittiglio. Attenzione per i centri di Laveno e Cittiglio e per l'intero tracciato del percorso, per disagi viabilistici per l'intera giornata. Per la gara si parla di: "Tutte contro la favoritissima campionessa mondiale Pauline Ferrand Prevot che ha scelto proprio Cittiglio per il debutto stagionale Siamo giunti all’appuntamento più atteso da appassionati e tifosi; il 17° trofeo Alfredo Binda – Coppa del Mondo di ciclismo donne, è un evento organizzato dalla Cycling Sport Promotion presieduta da Mario Minervino: “Sì, ormai ci siamo – ha sottolineato Minervino – tutto è pronto. Cittiglio, Laveno Mombello e tutta la Valcuvia aspettano con entusiasmo la corsa che, come sempre, porta in provincia di Varese tutte le migliori squadre al mondo”.

Alla corsa sono iscritte, infatti, 144 atlete in rappresentanza di 24 squadre tra cui cinque squadre nazionali: Stati Uniti, Francia, Russia, Polonia e Svizzera. Tra tutte spicca la francese Pauline Ferrand Prevot, campionessa del mondo sia su strada che nel ciclocross che ha scelto proprio il trofeo Alfredo Binda per il suo debutto stagionale. C’è dunque grande curiosità per vedere all’opera la giovane francese, quinta a Cittiglio nel 2014, che lo scorso anno si è rivelata la più forte ciclista della stagione. Dopo la gara della mattina, la gara del Mondiale avrà inizio alle ore 13.30 da Laveno Mombello (VA) e si concluderà poco dopo le ore 16.00 a Cittiglio (VA). Da Laveno Mombello il gruppo transiterà per Reno e Arolo di Leggiuno, quindi Monvalle, Leggiuno, Sangiano, Caravate, Gemonio e Cittiglio dove inizierà un circuito di 38 chilometri per Brenta Casalzuigno, Cuveglio, Rancio Valcuvia, Cassano Valcuvia, Mesenzana, Grantola, Cunardo, Bedero Valcuvia, Brinzio, Castello Cabaglio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio. Gli ultimi 68 chilometri di gara prevedono quattro volte il passaggio per Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Comacchio, Orino, vetta della corsa con i suoi 450 m slm, quindi Azzio, Gemonio e arrivo a Cittiglio dopo 123 chilometri di gara: “Il percorso di gara piace molto sia alle atlete che agli appassionati – ha commentato il presidente Minervino – al trofeo Binda emergono sempre le migliori atlete. Quest’anno sarà una corsa contro la favoritissima francese Ferrand Prevot, la campionessa del mondo. Non sarà facile per lei vincere; ci sono tante avversarie molto agguerrite ad iniziare da alcune atlete italiane. Sarà interessantissimo vedere come andrà a finire. Soprattutto vedremo se sarà ancora la salita di Orino a selezionare le migliori oppure se sarà solo lo sprint finale a Cittiglio a decretare la vincitrice. Sarà comunque un grande spettacolo.”

e-max.it: your social media marketing partner