News

FESTIVAL JAZZ IN MAGGIORE 7° EDIZIONE

LUINO - 09.07.2015 - L'’Associazione Rinascenze presenta "Festival Jazz in Maggiore" settima edizione Dieci concerti e un workshop tra giugno, luglio e agosto a Luino, Cassano Valcuvia, Cittiglio, Germignaga, Laveno Mombello, Maccagno Il Festival Jazz in Maggiore, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate sulla sponda lombarda del Verbano, è pronto a ripartire con un cartellone come sempre ricco di proposte musicali di alto livello e di sicuro interesse per il numeroso pubblico che lo segue da sette anni. Dopo l’anteprima con la Musica Cittadina Luino “M° Pietro Bertani”, che si è cimentata con successo con le musiche di Duke Enllington e George Gershwin, si entra nel vivo della kermesse con il concerto in piano solo di Carlo Morena, sabato 11 luglio a Cassano Valcuvia, Teatro Comunale, in collaborazione con il “Festival Pianistico Internazionale”

organizzato dall’Associazione Momenti Musicali, e con l’iniziativa “Grande Guerra la Valcuvia ricorda”, capofila lo stesso Comune di Cassano Valcuvia. Uno dei più apprezzati pianisti italiani ci condurrà attraverso cent’anni di pianoforte jazz: dallo stride, con Eubie Blake, James P.Johnson e Fats Waller, allo swing di Earl Hines, Teddy Wilson e Art Tatum. Dalla raffinatezza di due compositori e pianisti miliari come Duke Ellington e Billy Strayhorn, alla grande rivoluzione del Bebop, con due grandi figure quali quali Bud Powell e Thelonious Monk. Un “fuori programma” venerdì 24 luglio a Cittiglio, Parco S.Giulio – Sportnet: un tributo a Enzo Jannacci, artista eclettico che cantava (anche) in dialetto ma amava il jazz, con Enrico Salvato (pianoforte), Ciro Radice, (pianoforte, fisarmonica), Francesca Galante (voce). Il tanto atteso concerto al Parco a Lago di Luino è previsto per sabato 25 luglio, in collaborazione con Luinitaly: il divertimento è assicurato con la Magicaboola Brass Band, una fra le migliori marchin’ band a livello europeo. I 12 musicisti “itineranti” daranno un assaggio della loro coinvolgente musica anche nel pomeriggio, alle 18, nella Corte Baratelli, con il sostegno dei commercianti della zona. Mercoledì 29 luglio nello splendido giardino dell’ Hotel Camin di Colmegna si potranno ascoltare i bravissimi Francesco Pinetti (vibrafono, composizioni), Max Pizio (sax, ewi), Marco Conti (basso elettrico) e Pino LiTrenta (batteria) in un tributo agli Steps Ahead, storico gruppo jazz fusion formato dal vibrafonista Mike Mainieri. Venerdì 31 luglio ci si sposta a Germignaga, Piazza Partigiano, altro appuntamento irrinunciabile per il pubblico del festival. Si esibiranno Veronica Sbergia & The Red Wine Serenaders, un progetto musicale dedicato alla musica Roots Americana, suonata con strumenti rigorosamente acustici (tra cui ukulele, washboard, kazoo, mandolino, chitarre e contrabbasso) e con un sapiente uso delle voci. Il trio, apprezzato anche a livello internazionale, è formato da Veronica Sbergia , Max De Bernardi e Dario Polerani. Sabato 1 agosto a Luino, ancora nel suggestivo Cortile di Casa Rossi, l’attesissimo concerto di Rita Marcotulli, pianista di fama internazionale, e Luciano Biondini, fisarmonicista eclettico di grande spessore artistico, reduci dal nuovo lavoro discografico dal titolo "La Strada Invisibile". Prosegue il sodalizio tra Jazz in Maggiore ed un’altra apprezzata rassegna del territorio, Interpretando Suoni e Luoghi…e Sapori, domenica 2 agosto a Cerro di Laveno, Palazzo Perabò, con il Stringsgame Duo. Gli amanti della chitarra e non solo loro avranno la possibilità di ascoltare Luigi Tessarollo (chitarra jazz, chitarra acustica) e Roberto Taufic (chitarra classica, chitarra acustica), duo che si è guadagnato il plauso di un collega chitarrista di fama mondiale, John Abercrombie. Si rinnova anche quest’anno, Venerdì 7 agosto, l’appuntamento nella bella veranda dell’Hotel Camin di Luino, con Fuego Cinco Qtet: ispirazioni jazz mescolate con le melodie del tango argentino, da quello tradizionale a Piazzolla, e della musica cubana. Degna conclusione della rassegna, il concerto all’Auditorium di Maccagno di domenica 9 agosto: la newyorkese Joyce Elaine Yuille, artista di gran classe, presenterà al pubblico un suggestivo omaggio a Sarah Vaughan, una delle maggiori interpreti della musica afroamericana del ‘900. Con lei Stefano Calzolari al pianoforte e Paolo Badinii al contrabbasso e basso elettrico. Altrettanto prestigioso è il workshop “L’officina del jazz”, seconda edizione, che si terrà domenica 26 luglio presso la sede della I.M.F. di Luino. Un corpo docenti d’eccezione, con Dado Moroni (pianoforte), Paolino Dalla Porta (contrabbasso), Stefano Bagnoli (batteria) e Bebo Ferra (chitarra). Tanti gli sponsor, pubblici e privati, che hanno reso possibile la realizzazione della settima edizione del festival, con la direzione artistica e organizzativa di Francesca Galante. Main partner sono IMF Group, Rettificarici Ghiringhelli, Intesa Sanpaolo, Assiteca Broker, Repo, Camin Hotel Luino e Camin Hotel Colmegna. E con il contirbuto di Visionottica Luino, Piante Spertini, Sportnet, Upim Germignaga, Firma della Bellezza Mesenzana, Francesco Marmino fotografo, IRiparo Luino. E naturalmente i partner istituzionali: Comune di Luino, Comune di Germignaga, Comune di Maccagno, Comune di Cassano Valcuvia, Comunità Montana Valli del Verbano. Con il patrocinio della Fondazione Comunitaria del Varesotto. L’appuntamento in Corte Baratelli a Luino è sostenuto da: Buba’s, Linea d’Ombra di Giò ds, Centro Estetica by Milo, I segreti del Caffè. Daranno gentile ospitalità ai musicisti anche Bar Pizzeria Mario Turismo, Ristorante Pica Pinchos e Ristorante Binda.

e-max.it: your social media marketing partner

Registrati per commentare