News

CICLO PELLEGRINAGGIO A SANTIAGO DE COMPOSTELA

  • Stampa

CUNARDO - 05.08.2015 - Inizierà Lunedì 10 Agosto 2015, la nuova avventura per un gruppo di ciclisti Cunardesi in sella a mountan bike, insieme ad amici di Cugliate Fabiasco , Rancio Valcuvia e Valganna. Percorrendo l’antico Cammino Francese raggiungeranno Santiago de Compostela, dal 1987 primo Cammino culturale Europeo, e dal 1993 Patrimonio dell’umanità. Alle ore 17 di Lunedì 10 Agosto, partirà da Cunardo, il bus che trasporterà i 12 ciclisti, verso una nuova esperienza in terra di Spagna, LUIGI VIGEZZI, GIUSEPPE LUALDI, STELIO DELL’ACQUA , PIERLUIGI MAFFIOLINI, GIUSEPPE BERNASCONI, ANTONIO PIDONE, PIERANGELO TOSON, MARIO BOTTOGLIA, GIANBATTISTA FILIPPINI, MARZIO MAZZOLA, GABRIELE MARTINOLI ED ENRICO SALA, con il supporto logistico di GIULIANO PERATELLO FAUSTO BERTANI.

La prima sosta sarà a Lourdes; dove ci sarà il tempo a disposizione per una visita ai luoghi più importanti della cittadina sul Gave, dove, nel febbraio del 1858 la Vergine Maria apparve a Bernardette Soubirous: il mulino dove nacque, la chiesa parrocchiale e soprattutto, il grandioso complesso della Basilica di Massabieille, costruita nei pressi della grotta dell’apparizione. Successivamente, i ciclisti raggiungeranno Saint Jean Pied de Port alle pendici dei Pirenei., località Francese da dove inizierà Mercoledì 12 Agosto il Cammino . La prima tappa prevede l’ascesa dei Pirenei e un dislivello di circa 1200 mt . per raggiungere Roncisvalle,. Dopo aver pedalato lungo una tortuosa e faticosa ascesa, si raggiunge successivamente Villalva conclusione della prima tappa, dopo aver percorso km. 63. Proseguendo il Cammino con le altre tappe, diretti a, Los Arcos, km. 70, Najeria km. 56, Villafranca Monte de Oca, km57, Hontanas km. 70, Carrion de los Condes km.53, El Burgo Ranero km.58, Villar de Mazarife,Km. 61, Rabanal del Cammino Km. 51. Villafranca del Bierzo, Km. 57,Sarria Km.74, Melide Km . 60. Infine, percorreremo gli i ultimi km.56, che ci condurranno a Santiago de Compostela in Piazza dell'Obradoiro, piazza più importante del centro storico della città . La piazza di Santiago de Compostela è situata di fronte all'entrata principale della cattedrale dove sono contenute le Spoglie di San Giacomo. San Giacomo di Compostela è stato uno dei dodici apostoli di Gesù. Genealogicamente San Giacomo detto Giacomo “il Maggiore” è figlio di Zebedeo e di Salomè nonchè fratello di Giovanni evangelista. L’appellativo di “Il Maggiore” viene utilizzato per indicare San Giacomo di Compostela e per distinguerlo dall’apostolo di Gesù Giacomo di Alfeo chiamato Giacomo “il minore”. San Giacomo è nato a Betsaida ed è morto in Giudea il 43 o 44 dopo Cristo, giustiziato per decapitazione dal re Erode Agrippa, in quanto cristiano, fu il primo degli apostoli a diventare martire. San Giacomo de Compostela era uno dei tre discepoli più fidati di Gesù, uno dei primi a ricevere la chiamata quando stava pescando nel lago de Genesaret ed è stato direttamente testimone: • • della trasfigurazione di Gesù sul monte Tabor • • della resurrezione della figlia di Giairo • • dell’ultima notte di Gesù al Getsemani Dopo la morte e la resurrezione di Gesù continuò a diffondere il Vangelo nella sua opera d’evangelizzazione per il mondo ed è diventato ,per la religione cattolica, una delle figure più carismatiche ed importanti della cristianità. I PELLEGRINAGGI Da alcuni secoli gli arabi si erano insediati e dominavano la Spagna del Sud e quella Centrale: San Giacomo divenne il simbolo ed il protettore della reconquista, il processo di riappropriazione da parte dei principi spagnoli della parte della penisola occupata dai Mori. San Giacomo fu quindi raffigurato come santo-guerriero (e denominato matamoro = uccisore dei mori). Si dice che numerose volte il Santo sia intervenuto in modo decisivo per aiutare i cristiani a sconfiggere i mori nelle tante battaglie combattute nei secoli successivi (la reconquista si compì nel 1492 con la definitiva sconfitta degli arabi da parte del re Ferdinando e della Regina Isabella “la cattolica”). Subito dopo la scoperta del sepolcro iniziarono i pellegrinaggi. I pellegrini confluivano qui da ogni parte d’Europa: la via lattea indicava la direzione da seguire. Il flusso in alcune epoche divenne imponente. A conclusione della settima tappa, sosteremo a Villadangos del Paramo, presso la locale chiesa, dove ricorderemo Claudia Amica Cunardese, con un presente a ricordo del nostro passaggio. Claudia, come noi entusiasta scopritrice di nuovi Cammini , purtroppo tragicamente non più con noi dal suo ultimo Pellegrinaggio verso Santiago.

e-max.it: your social media marketing partner