News

BUONE NOTIZIE AL PRESIDIO OSPEDALIERO DI CITTIGLIO

  • Stampa

CITTIGLIO –02.06.2017 - Soddisfazione è stata espressa da parte del sindaco di Cittiglio Fabrizio Anzani e dal presidente del Comitato Salviamo l’Ospedale di Cittiglio Salvatore Romano, dopo l’incontro con la direzione sanitaria, presente il direttore generale dott. Calisto Bravi in merito al futuro del presidio ospedaliero del medio Verbano e della Valcuvia. Il presidente del gruppo a difesa dell’ospedale ha affermato: “Finalmente abbiamo avuto la conferma che l'Ortopedia riapre, inizialmente con tre posti letto, questo dovuto a ferie che giustamente, sia i medici che gli infermieri hanno diritto di usufruire. A settembre i posti diventeranno 10. Inoltre abbiamo appreso che verrà inaugurato il day ospital oncologico. Verrà potenziato il pronto soccorso e saranno assegnate anche figure mediche al reparto di medicina , senza contare che sarà dato anche un occhio di riguardo al potenziamento del polo materno infantile. Il comitato ringrazia per questo oltre alla direzione sanitaria anche tutti i sostenitori che ci hanno dato maggiore forza e tenacia nel portare a compimento la causa che ci accomuna per il bene e tutela del nostro territorio”. Per il sindaco di Cittiglio

ottimo è stato l'esito della riunione con i sindaci del distretto sanitario, con il direttore generale Callisto Bravi, con il presidente del comitato Salvatore Romano e con Raffaele Cattaneo presidente del Consiglio di Regione Lombardia, in merito appunto alla riapertura del reparto di ortopedia. Questi i risultati ottenuti afferma il sindaco di Cittiglio: a)Riapertura del reparto a luglio per essere a completo regime a settembre con una modalità week surgery con almeno 10 posti letto b) Apertura del day hospital oncologico durante l'estate; c) Aggiunta di un nuovo medico in medicina - d) Continua sinergia con l'ospedale di Varese (personale altamente specializzato, know how e strutture a supporto). Anche il sindaco Anzani non ha cosi mancato di ringraziare: “Raffaele Cattaneo per aver ascoltato il territorio e aver intermediato costantemente con la Direzione Generale. Il Direttore Generale per aver mantenuto le promesse malgrado tutte le difficoltà emerse. Il Comitato per il costante monitoraggio delle criticità e per aver portato in alto la voce dei cittadini. I medici e infermieri che in questo periodo di transizione hanno fornito come sempre il massimo della professionalità e della disponibilità e i medici dei nostri paesi, missionari e sempre a disposizione dei pazienti. Tutti i Sindaci per aver difeso tutti insieme il proprio territorio su un tema cosi importante quale la Sanità. Grazie a questa collaborazione e a questo approccio costruttivo, finalmente i cittadini hanno vinto e i politici e gli amministratori si sono messi a loro disposizione quali rappresentanti delle istituzioni.” Il prossimo incontro si terrà nel mese di settembre per la verifica delle azioni pianificate e per entrare nel merito della riforma sanitaria relativamente alla gestione e presa in carico dei pazienti cronici.

e-max.it: your social media marketing partner