News

"STAI CORRENDO TROPPI RISCHI" PREMIATE LE SCUOLE MEDIE

  • Stampa

LAVENO MOMBELLO – 21.06.2017 Mentre proprio nei giorni scorsi gli studenti stavano affrontando gli ultimi esami, è giunta la bella notizia che la Scuola Secondaria di primo grado “G.B. Monteggia”, é arrivata terza a "Stai correndo troppi rischi" il concorso a premi indetto dall’INGV (Istitito Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) nell’ambito del progetto KnowRisk (Know your city, Reduce seISmic risK through non-structural elements) finanziato dalla Commissione Europea (DG-ECHO) e dedicato alla riduzione del danno che i terremoti possono arrecare agli elementi non-strutturali degli edifici. Anche quando l'edificio non crolla il danneggiamento di arredi, controsoffittature, muri divisori, pannelli e impianti può provocare feriti, morti, ostruire le vie di fuga ed essere determinate nella capacità di recupero della popolazione nel post-terremoto. Un tema ampiamente trascurato in molti paesi esposti a rischio sismico ha impegnato 36 classi di 8 istituti scolatici delle città e provincie di La Spezia e Varese, dove l'INGV ha una lunga tradizione di divulgazione scientifica per la scuola. Due gruppi di ragazzi, rispettivamente delle classi 3A e 3C, si sono classificati, pari merito, al terzo posto della classifica nazionale

che ha visto partecipare 49 lavori. I ragazzi delle classi terze si sono impegnati nella realizzazione di un prodotto divulgativo digitale rivolto a sensibilizzare i loro coetanei sul tema della prevenzione dei danni agli elementi non-strutturali degli edifici. Una commissione formata da quindici esperti in Comunicazione della Scienza (scienziati e docenti) ha valutato i lavori per la qualità dei contenuti (correttezza e completezza), creatività, estetica, interdisciplinarità e l'efficacia espressiva. I lavori premiati sono stati il 14 Giugno a Reykjavik in Islanda al International Conference on Earthquake Engineering and Structural Dynamics. Il concorso è anche sperimentazione di una nuova strategia didattica attiva, quella che, ricorrendo all'EAS (Episodi di Apprendimento Situato), si basa sulla lezione capovolta per imparare e sviluppare competenze; in classe si corregge e si fissano i concetti stimolando i ragazzi a partecipare in modo attivo e dinamico alla costruzione del sapere. Il progetto si è inserito perfettamente nelle attività di cittadinanza attiva realizzate nella scuola Monteggia già da alcuni anni. KnowRISK è un consorzio di quattro istituti di ricerca Europei: INGV, in Italia, IST (Instituto Superior Técnico) e LNEC (Laboratório Nacional de Engenharia Civil), in Portogallo ed EERC (Earthquake Engineering Research Centre) in Islanda. "Ci rivolgiamo alla scuola per costruire dal basso" commenta la ricercatrice Gemma Musacchio, referente scientifico del progetto per l'INGV. Il coinvolgimento della scuola e dei cittadini si pone a valle del lavoro di ricerca scientifica sulla sismicità e vulnerabilità che caratterizza il danno non-strutturale oltre che di studi sociologici volti ad avvicinarsi ai bisogni reali della popolazione.

e-max.it: your social media marketing partner