News

PROGRAMMA DI FERRAGOSTO A LAVENO MOMBELLO E FESTA DI FINE ESTATE

  • Stampa

LAVENO MOMBELLO – 06.08.2017 - Presso Villa Frua, sede del Municipio, si è svolto un incontro fra il sindaco Ercole Ielmini, l’assessore alla polizia locale e turismo Alvaro Reggiori e il direttivo della Pro Loco, per fare il punto sulla situazione sia in merito al "Ferragosto Lavenese", che per il programma di iniziative della Pro Loco. Un incontro costruttivo e importante è stato detto dalle parti, che è servito a porre le basi per la nuova “Festa di Fine Estate” con spettacolo lo pirotecnico che si svolgerà sabato 23 settembre, mentre la festa proseguirà con varie attrazioni anche domenica 24 settembre. Per questa nuova iniziativa, voluta dallo stesso sindaco, la Pro Loco, presieduta da Franco Liuzzo è già al lavoro per allestire il programma di musica, gastronomia e animazioni. Abbiamo chiesto, ma cosa cambia se si mette in programma lo spettacolo pirotecnico negato a ferragosto? La risposta è stata: “Primo ci sarà una viabilità più scorrevole e zone più libere; secondo si tratta di una “nuova” manifestazione che non ha il pesante impatto del tradizionale “Ferragosto Lavenese” “. Per il Ferragosto Lavenese viene confermata la locandina già pubblicizzata dalla Pro Loco,

ad esclusione ovviamente dei fuochi artificiali (dopo il netto no del sindaco che, quale massima autorità di pubblica sicurezza e protezione civile, ha rimarcato come non sussistano i parametri di sicurezza necessari, in base alle nuove disposizioni dettate dalla nota normativa Gabrielli). Rispetto alla locandina non ci saranno neppure il lancio, da parte dei “mestieranti” del Luna Park delle migliaia di lanterne luminose, ritenute pericolose (risulta infatti che in altre zone abbiano provocato incendi anche in abitazioni). Nel frattempo il Luna Park con le sue attrazioni ha aperto i battenti nell’area del Gaggetto e chiuderà entro giovedì 17 agosto con i “mestieranti” piuttosto delusi e amareggiati da questa povera edizione del “Ferragosto Lavenese”. Per le manifestazioni di Ferragosto si inizia venerdì 11 agosto e si continuerà sino al 15 agosto, con un programma che vede tutte le sere musica, mercatini, gastronomia e balli, il tutto nel rispetto dell’ordinanza sindacale, per un temporaneo divieto di utilizzo, per il consumo in bottiglie e contenitori di vetro o latina per la somministrazione al pubblico di bevande. Sono previsti momenti di animazione come la danza del ventre, lunedì sera 14 agosto, mentre per Ferragosto (martedì 15 agosto) ci sarà una serata latina in compagnia di “Salsanueva”. Sarà quindi per il medio Verbano un Ferragosto impoverito per l’assenza dello spettacolo pirotecnico, fatto questo che accade per la prima volta nella storia di questa manifestazione della Pro Loco lavenese, che ebbe inizio con una prima edizione nel 1899 con la nascita della “Pro Laveno” (118 anni fa) e venne poi ripresa con il suo spettacolo pirotecnico e barche a soggetto illuminate nel 1961 (56 anni fa) con la trasmissione televisiva Rai di “Campanile Sera”. Nel frattempo la stessa Pro Loco sta restituendo i fondi versati dagli sponsor e da alcuni commercianti lavenesi, finalizzati allo spettacolo pirotecnico di Ferragosto, alcuni hanno invece preferito lasciarli ugualmente alla Pro Loco per la manifestazione di settembre. La Pro Loco era infatti riuscita, non avendo da anni contributi dal Comune, nel reperire i fondi necessari per uno spettacolo pirotecnico che per la prima volta a Laveno era “Piromusicale”; ed inoltre ha pareggiato il deficit lasciato dalla precedente gestione, che non è poco. Per il “Ferragosto Lavenese” se ne riparlerà il prossimo anno, con la Pro Loco che si è impegnata ad organizzare l’iniziativa sin dal mese di marzo 2018, alfine di rispettare la nuova tempistica e le nuove regole.

e-max.it: your social media marketing partner