News

10 ANNI PER IL DISTACCAMENTO LAVENESE DEI VVF

  • Stampa

LAVENO MOMBELLO – 08.02.2018 - Compie il decimo anniversario dalla sua apertura il Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari di Laveno Mombello aperto presso l’allora sede della Protezione Civile di Laveno di via Pradaccio il 7 febbraio del 2008, venne poi inaugurato ufficialmente il 31 maggio dello stesso anno, alla presenza dello stesso attuale sindaco Ercole Ielmini e del comandante provinciale dei vigili del fuoco ing. Giulio De Palma. A Laveno già negli anni ‘20 esisteva un distaccamento dei vigili del fuoco volontari che faceva capo alle ceramiche lavenesi. Distaccamento poi sciolto all’inizio della seconda guerra mondiale. Il distaccamento volontario è stato voluto dal comando provinciale per sopperire ai tempi di intervento in base al “Pronto Intervento Tecnico Urgente” dei VVF che vedeva il territorio del medio Verbano troppo lontano sia da Luino (con una strada, la SP 69 del Verbano, disagevole per un veloce e rapido collegamento) che da Varese; allora non esisteva il distaccamento di Ispra dei vigili del fuoco permanenti. Da quel febbraio del 2008 i vigili del fuoco volontari lavenesi hanno effettuato oltre 2.400 interventi sul territorio del medio Verbano (sono 11 i comuni serviti da Laveno)

ma hanno dato anche un valido ed importante aiuto ai colleghi su tutto il territorio provinciale. Dalla sede di via Pradaccio sono passati alla seconda sede di Via Mombello in Cittiglio, ed ora operano dalla sede del nuovo magazzino comunale di via Monteggia a Laveno. Oggi più che mai è quella lavenese è divenuta una importante realtà di aiuto e soccorso per il territorio, che vanta mediamente una presenza consolidata di 40 volontari ben addestrati che seguono periodicamente corsi di aggiornamento e di specializzazione. A loro va il ringraziamento della popolazione del medio Verbano per quanto hanno fatto e stanno facendo, un ringraziamento a tutto il personale operativo per l’impegno ed i sacrifici profusi in questi dieci anni, cosi come ai capi distaccamento che si sono succeduti dal primo V.V. Massimo Isgrò -proveniente come diversi di loro dalla protezione civile e che insieme all’allora capo distaccamento di Busto Arsizio l’Ispettore Fulvio Vanetti si adoperò operativamente e non solo per la nascita del distaccamento lavenese; ed a seguire il C.S.r. Daniele Garzolini, il V.V. Alessandro Cortellini e ora con il V.V. Marco Moretti. Quattro anni fa poi la preziosa nascita della loro associazione lavenese, l’Onlus A.VV.F.V. Laveno Mombello, grazie alla quale si riuscirono a concretizzare alcuni progetti e potenziamenti del distaccamento, come l’acquisizione dell’Autoscala che ha già dimostrato l’importanza operativa non solo per il territorio del medio Verbano ma per buona parte della Provincia, poi ancora varie attrezzature, un fuori strada, ai quali si aggiungono i mezzi forniti dal comando provinciale come l’autobotte, un mezzo di polisoccorso etc. Ultimamente poi vanno aggiunte altre attrezzature come una speciale telecamera termica, due potenti idrovore in grado di aspirare 1.100 litri d’acqua al minuto, una potente motosega per il taglio di alberi, ed un divisore - cesoia idraulica utile per interventi in caso di incidenti viabilistici. Da sottolineare è il grande sforzo compiuto dai volontari e dalla loro Associazione che attraverso sponsor e con varie iniziative hanno acquisito oltre ai mezzi citati anche varie attrezzature, serramenti e arredi per la nuova sede del distaccamento lavenese.

e-max.it: your social media marketing partner