LETTERA DI UN CITTADINO ARRABBIATO !

  • Stampa

CITTIGLIO – 31.03.2018 - Dopo le proteste dello stesso Comitato per la difesa dell’Ospedale di Cittiglio, indirizzate al Direttore Generale dell’Ats Callisto Bravi in merito alla mancata completa riapertura del reparto di Ortopedia del presidio ospedaliero del medio Verbano, arriva la protesta degli utenti e in particolare.. in una lettera indirizzata alla “Prealpina” di Varese si scrive: “Lettera di un cittadino arrabbiato: Da mesi ormai l’ortopedia dell’ospedale di Cittiglio è ritornata (sulla carta) operativa ma ahimè non è così. Viene chiamato il soccorso per una caduta accidentale di una sig. anziana di 94 anni a Leggiuno che sbatte violentemente il capo sul pavimento. In 15 minuti circa arriva l’ambulanza dal vicino ospedale di Cittiglio, gli operatori preparati e gentili immobilizzano la signora e le prestano le prime cure. Quando io gli dico che li avrei raggiunti a Cittiglio in pronto soccorso loro mi rispondono che sicuramente andranno o a Varese o ad Angera! Io gli dico scusate ma l’ortopedia a Cittiglio funziona questi mi rispondono che il soccorso è gestito dalla centrale operativa di Como e decidono loro! Ma allora c’è la volontà di affossare Cittiglio rispondo io e loro non rispondendo mi fanno capire che veramente nei piani alti si rema contro!!!

Arriva puntuale la telefonata che manda l’ambulanza a Angera. Telefono ad un mio amico e gli chiedo di controllare se il pronto soccorso fosse oberato di casi è che quindi ci fosse una causa di forza maggiore per questo cambio di destinazione ma dopo 10 minuti mi riferisce che la situazione era di normale routine. Ma allora i disagi che l’anziano prima deve subire per andare fino ad Angera, tutta la famiglia che oltre l’apprensione per il proprio caro si trova a far fronte anche al problema di doversi spostare mah!!!! I nostri politici al solito ci hanno presi per il naso per l’ennesima volta? La direzione dell’ospedale non vede queste cose o sono a conoscenza e fanno finta di nulla? Ma quando questi personaggi non vengono presi e buttati fuori o nelle mani dei parenti che quotidianamente subiscono grazie a loro queste ingiustizie. Vogliono far vedere che l’ortopedia non ha i numeri per lavorare? Sono loro stessi che dirigono le ambulanze negli altri nosocomi senza prendere in considerazione la sofferenza e le problematiche relative alle loro decisioni. La gente lo deve sapere che Cittiglio c’è e funziona bene, ma certo che così.....Complimenti per la strategia ma ricordatevi che non siamo tutti stupidi come voi pensate. Vi auguro una serena Pasqua di riflessione.” Franco Liuzzo da Laveno Mombello

e-max.it: your social media marketing partner