PROGRAMMA ERASMUS + (PLUS)

LAVENO MOMBELLO – 14.04.2018 - Il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Statale “G:B. Monteggia” di Laveno Mombello, unitamente ai docenti, presentano oggi, sabato 14 aprile dalle ore 10,00 alle ore 11,30, presso la sala consiliare del comune di Laveno Mombello in Villa De Angeli Frua il programma Erasmus+ (detto Erasmus Plus). Erasmus, acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students. Saranno presenti gli stessi docenti che hanno preso parte al progetto “The challenge to create world’s citizens”. Erasmus +, è un progetto europeo che, partito nel 2014, va a sostituire, rinnovandolo, il vecchio progetto Leonardo. Si tratta di un’iniziativa che si rivolge a diversi soggetti, tra cui atleti, personale docente e non e, in generale, gli studenti di Istituti di Istruzione Superiore, ovvero tutti quegli istituti che rilascino una laurea o altre certificazione riconosciute dal MIUR e che aderiscano al programma (quindi Università, Politecnici, Istituti di Belle Arti, Conservatori, ecc.), nonché i neo laureati. Ma analizziamo nel dettaglio cosa prevede per studenti e laureati. Il nuovo programma dell’UE finanzierà borse di studio per studenti, insegnanti, formatori e apprendisti per studiare in un paese estero dell’UE,

VOLANDIA COMICS & GAMES, LA PRIMA EDIZIONE AL MUSEO DEL VOLO

MALPENSA - 13.04.2018 - Il 14-15 aprile: due giorni dedicati al mondo del Comics a misura di famiglia Busto Arsizio, 10 Aprile 2018 – E’ in arrivo la prima edizione di Volandia Comics & Games, che si terrà a Volandia il 14 e 15 Aprile 2018. Una full immersion nel mondo del fumetto, del gioco e dei cosplay. Due giorni in cui il museo, oltre ai 60.000mq di esposizione di aerei, elicotteri, modellini che ripercorrono la storia dell'aeronautica mondiale e delle aziende e i personaggi che hanno reso grande questo settore, offrirà ai suoi visitatori una vasta area espositiva in cui tra un fumetto e l’altro troveranno spazio giochi, incontri, proiezioni, mostre, workshop e laboratori. Molte le particolarità di questo evento a partire dalla locandina, creata appositamente per la manifestazione da Massimo Dall’Oglio disegnatore e illustratore per la Sergio Bonelli Editore che dal 2014 cura le storie e gli episodi di Nathan Never. Dall’Oglio sarà inoltre ospite dell’ Artist Alley allestita all’interno della manifestazione, e protagonista di alcuni workshop e incontri tra cui quello sulla fantascienza a fumetti insieme a un altro grande nome italiano: Antonio Serra . Serra, membro insieme a Michele Medda e Bepi Vigna di quella che nel mondo della letteratura disegnata

ATTIVITA' AGONISTICA ALL'AVAV DI LUINO

LUINO- 12.04.2018 - Proseguono le attività della squadra agonistica dei ragazzi del Circolo Velico di Luino. Domenica 8 aprile un team di cinque velisti ha partecipato al prestigioso "trofeo Pini", organizzato dalla lega navale di Mandello del Lario. Il trofeo Pini è una manifestazione in cui sono invitate le squadre italiane più forti e i giovani velisti dell'A.V.A.V. sono gli unici a rappresentare il Lago Maggiore ormai da molto tempo. Al trofeo Pini hanno preso parte quattordici squadre. Si tratta di una regata particolare, in quanto team race, cioe' basata sui punti dei componenti della squadra. Gli equipaggi si affrontano quattrio a quattro e in questo modo si raccolgono vittorie e punti, un po' come in un torneo di calcio.'E' la prima volta che partecipiamo ad una regata così ed esser stati invitati ci ha resi orgogliosi. - commenta il socio A.V.A.V. Massimiliano Bogni - Anche se i risultati non sono stati fantastici, i ragazzi hanno potuto fare un' esperienza unica con i più forti d'Italia, misurandosi anche con stranieri.Come prima assoluta esperienza come team race hanno imparato a gestire un meccanismo particolare in cui dovevano sfruttare le regole di regata a favore del team e non solo limitarsi a rispettarle per arrivare primi'.

TORNA IL GRAND PRIX DELLE MONTAGNE

LAVENO MOMBELLO - 11.04.2018 - Torna il Grand Prix delle Montagne Varesine, aperte le iscrizioni ricordando che sono solo 200 coloro che vi potranno partecipare. La manifestazione presentata in questi giorni e il 21 aprile toccherà a Laveno ospitare il circuito di gare che si svolge sui nostri monti e che giunge alla terza edizione. Per Laveno si tratterà della seconda edizione del Vertikal Trail Running di Varese, organizzato da ASD 100% Anima Trail con la collaborazione delle Funivie Lago Maggiore. L’evento sponsorizzato da Vibram e sostenuto da Varese Sport Commission,e N&W Curve, fa parte del Grand Prix delle montagne varesine a sua volta sponsorizzato da Fast&Up e Eolo. Una gara agonistica di specialità Vertical Trail, che vedrà atleti della provincia, ma non solo, misurarsi in una salita tra le più intense e spettacolari: 3.500 metri di percorso, una prima parte attraverso il centro abitato di Laveno, poi su dritti fino alla cima del Sasso del Ferro (1062 m s.l.m.) seguendo i piloni della famosa funivia, per un totale di 900 metri di dislivello no stop.  Una competizione che lascerà letteralmente senza fiato anche i più preparati. I pettorali disponibili sono 200 e si potranno ritirare il giorno della gara dalle 12 alle 14 in via Labiena. La partenza è prevista per le ore 15.

FORTI MALUMORI PER IL PRESIDIO OSPEDALIERO

CITTIGLIO - 09.04.2018 - E’ certamente il malumore il sentimento più diffuso a Cittiglio e ovviamente nei comuni limitrofi che gravitano tradizionalmente sul presidio ospedaliero di Cittiglio. Motivo? Promesse non mantenute e verità nascoste. Torna alla carica il combattivo Comitato a Difesa dell’Ospedale ed in comunicato si afferma: “I cittadini si sentono presi in giro. I primi a parlare sono gli utenti del day hospital oncologico. A dicembre 2017 è stato inaugurato il nuovo reparto con tanto di taglio del nastro: eppure, e siamo ad aprile 2018, non solo il nuovo reparto è chiuso, ma spesso in camere attigue si trovano pazienti che fanno la chemio o pazienti appena operati. Già perché attualmente day hospital oncologico e day hospital chirurgico si trovano nello stesso reparto e in condivisione di risorse infermieristiche.” Perché i pazienti si sentono presi in giro? “Perché poi alcuni giorni di alcune settimane vengono aperti i letti del day hospital chirurgico in un’altra ala del nosocomio – replica lo stesso presidente del Comitato Salvatore Romano - Ma come?... E poi è tutto un fiorire di sale d’attesa. Ma si è detto bene; sale di attesa ma non si sa per cosa. Spazi un tempo camere di degenza o ambulatori trasformati in sale di aspetto.” Ed in merito all’argomento camera iperbarica?

50 MILA TULIPANI FIORITI

VERBANIA - 08.04.2018 - Dalla "Stampa" di BEATRICE ARCHESSO - Una passeggiata tra 50 mila tulipani fioriti di 65 varietà diverse provenienti da tutto il mondo. È questo lo spettacolo della natura che si può trovare da domani - domenica 8 - al 29 aprile ai giardini di Villa Taranto a Verbania. Continuando una tradizione iniziata nel 1956 dal fondatore del parco (il capitano scozzese Mc Eacharn) torna la «Festa del tulipano» che per tre settimane sarà il fiore all’occhiello del giardino botanico affacciato sul Lago Maggiore. E in tutto questo scenario fiorito ci sarà un elemento in più: il «labirinto dei tulipani», un sentiero di circa 400 metri che permette di passeggiare e contemplare bulbi appartenenti a 65 varietà differenti. Le varietà presenti si sbizzarriscono sia per i colori (e anche per i nomi). E così si può trovare «La regina della notte», ovvero il tulipano nero, il «Micky Mouse» (giallo con screziature rosse) e il «Giant orange sunset» (il più grande nella forma aperta tra quelli presenti a Villa Taranto). Tulipani ma non solo, perché nei giardini di Villa Taranto si possono ora vedere fiorite anche camelie, magnolie, rododendri, narcisi, viole e un «tappeto blu» con migliaia di muscari. Il parco di Villa Taranto è aperto tutti i giorni (inclusi i festivi) dalle 8,30 alle 18,30. Biglietto intero a 10 euro.

BATTAGLIA LEGALE PER LA FRANA DI VIA GATTIROLO

LAVENO MOMBELLO 05-04-2018 (dalla Prealpina) la Frana Killer in tribunale - Si apre una battaglia legale in merito alle responsabilità e l'amministrazione comunale lavenese “coinvolge” Provincia, Regione e Stato - Parliano della frana che nel 2014 causò la morte di due persone in via Gattirolo, a Cerro. La tragedia risale alla notte del 15 novembre del 2014. A causa di un’alluvione, franò parte di una collina a Cerro, in via Gattirolo, e alcune tonnellate di terreno si riversarono sulla strada comunale e contro un’abitazione privata, provocando la morte di due persone, un 73enne e la nipote acquisita, di 16 anni, che stavano dormendo nella casa. Fu aperta un’inchiesta da parte della Procura della Repubblica. A esito di accertamenti e perizie, non vennero ravvisate responsabilità di natura penale: chiesta insomma l’archiviazione. Altra questione sono o potrebbero essere le responsabilità di carattere civile. E infatti: i familiari delle vittime hanno deciso di promuovere una causa (di responsabilità) nei confronti del proprietario della collina dalla quale precipitò la frana e del Comune di Laveno Mombello. Prima udienza, il mese scorso, dinanzi al giudice del Tribunale e subito un “colpo di scena”: il Comune di Laveno, costituitosi attraverso uno studio legale di Milano,

ANCORA DISAGI SULLA FERROVIA BELLINZONA - LUINO

LUINO - 03.04.2018 - Ancora disagi in vista per la rete ferroviaria Bellinzona - Luino. Come annunciano le FFS, dalle ore 09.00 del 6 aprile alle ore 17.00 del 9 aprile 2018 tutti i collegamenti TILO S30 tra Cadenazzo e Luino sono soppressi e sostituiti con un servizio bus. Il provvedimento è da ricondurre ai lavori per l’ammodernamento dell’infrastruttura ferroviaria del Gambarogno. o la chiusura totale della linea fino a dicembre 2017 per la realizzazione delle opere più importanti, con il cambio orario del 10 dicembre 2017 le FFS e RFI hanno riaperto parzialmente la linea al traffico ferroviario, con interruzioni diurne della tratta dal lunedì al sabato. Per alcuni interventi sono ancora pianificati alcuni sbarramenti completi della linea nei fine settimana. Il prossimo sbarramento è quello del fine settimana dal 6 al 9 aprile 2018. Gli sbarramenti successivi e i relativi collegamenti sostituitivi saranno comunicati con adeguato anticipo.
Sono da prevedere tempi di percorrenza più lunghi. TILO e le FFS consigliano alla clientela di consultare l’orario online www.ffs.ch o www.tilo.ch, aggiornato con gli orari dei bus sostitutivi, in quanto questi viaggiano con degli orari diversi da quelli dei treni. Gli orari dei bus sostitutivi sono stati adattati per permettere, ove necessario,

A 275 CHILOMETRI ALL'ORA NELLA GALLERIA

BELLINZONA - 03.04.2018 - Il nuovo treno ad alta velocità di Stadler, denominato Giruno, nel fine settimana pasquale ha raggiunto per la prima volta una velocità di 275 km/h. Le corse di prova si sono svolte con successo. Nella galleria di base del San Gottardo i treni viaggiatori possono circolare ad una velocità di 250 km/h. Per verificare se il nuovo treno ad alta velocità Giruno sia in grado di circolare a 250 km/h in galleria, le FFS hanno effettuato delle prove. Simili corse di prova vengono svolte ad una velocità aumentata del 10 %, che, per i viaggi attraverso la galleria di base del San Gottardo, corrisponde ad una velocità di 275 km/h. Le corse di prova si sono svolte con successo, durante il fine settimana pasquale. Nell’ottica di un aumento della domanda previsto sull’asse del San Gottardo, le FFS hanno ordinato 29 elettrotreni alla ditta Stadler. Le nuove composizioni sono lunghe 404 metri e disporranno di 810 posti a sedere.
Dalla fine del 2019 i primi treni dovrebbero entrare in servizio tra Basilea/Zurigo e Milano.

LETTERA DI UN CITTADINO ARRABBIATO !

CITTIGLIO – 31.03.2018 - Dopo le proteste dello stesso Comitato per la difesa dell’Ospedale di Cittiglio, indirizzate al Direttore Generale dell’Ats Callisto Bravi in merito alla mancata completa riapertura del reparto di Ortopedia del presidio ospedaliero del medio Verbano, arriva la protesta degli utenti e in particolare.. in una lettera indirizzata alla “Prealpina” di Varese si scrive: “Lettera di un cittadino arrabbiato: Da mesi ormai l’ortopedia dell’ospedale di Cittiglio è ritornata (sulla carta) operativa ma ahimè non è così. Viene chiamato il soccorso per una caduta accidentale di una sig. anziana di 94 anni a Leggiuno che sbatte violentemente il capo sul pavimento. In 15 minuti circa arriva l’ambulanza dal vicino ospedale di Cittiglio, gli operatori preparati e gentili immobilizzano la signora e le prestano le prime cure. Quando io gli dico che li avrei raggiunti a Cittiglio in pronto soccorso loro mi rispondono che sicuramente andranno o a Varese o ad Angera! Io gli dico scusate ma l’ortopedia a Cittiglio funziona questi mi rispondono che il soccorso è gestito dalla centrale operativa di Como e decidono loro! Ma allora c’è la volontà di affossare Cittiglio rispondo io e loro non rispondendo mi fanno capire che veramente nei piani alti si rema contro!!!